Comunicazioni dell'Uibm

U011/18 RAPPORTI CON L'UIBM - ESITI DELL'INCONTRO DEL 9 APRILE 2018

18 aprile 2018

Come preventivamente richiesto e concordato con l'UIBM, il 9 aprile scorso, il Presidente, Anna Maria Bardone, ed i consiglieri, Carlo Luigi Iannone e Sergio Di Curzio, hanno incontrato il Dr. Massari, il Dr. Raimondi, il Dr. Piantedosi e la Dr.ssa Ponticelli, quest'ultima nella nuova veste di dirigente della divisione affari giuridici e legali, da cui dipendono le opposizioni marchi, mentre la divisione annotazioni, trascrizioni e tasse è ora gestita ad interim dal Dr. Piantedosi, il quale comunque conserva la responsabilità della divisione marchi.

Si sono discussi diversi argomenti ed in particolare: 


•    Banca dati marchi / brevetti 

Sono state rappresentate al Dr. Massari diverse insufficienze ed incongruenze della nuova banca dati unica rispetto alle precedenti sollecitando che a breve si possa avere un completo e corretto trasferimento dei dati migliorando le opzioni di ricerca ed agevolando gli accessi multipli ed automatici per il controllo dei dati, ad es. per il pagamento massivo delle annualità. Il Dr. Massari ha confermato che si stanno studiando gli interventi proposti e che le vecchie banche dati, anche se non più aggiornate, resteranno ancora consultabili per qualche tempo. Si è insistito sulla necessità che nei marchi siano riportati i dati di tutti i precedenti rinnovi già presenti nella vecchia banca dati e che nei brevetti compaia in evidenza nel frontespizio quando la domanda sia una divisionale con riferimento alla principale od una principale con i debiti riferimenti alla relativa divisionale/i. Si è discusso inoltre dell'intenzione dell'UIBM di introdurre il rilascio di copie autentiche in via digitale (tramite PEC) e si è evidenziata la necessità di discutere preventivamente della composizione delle stesse in presenza di riserve, correzioni ed altre modifiche della domanda iniziale.


•    Pago PA 

Il nuovo sistema di pagamento on-line tramite carte di credito, aggiuntivo al sistema di pagamento tramite F24, è pronto, ma manca ancora da verificare e migliorare il sistema di rendicontazione per consentire all'UIBM l'immediato e sicuro collegamento dei pagamenti alle relative pratiche. Si pensa di poter attivare a breve il nuovo sistema con solo un lieve ritardo rispetto a quanto comunicato in Assemblea.


•    Marche da bollo

L'introduzione del bollo digitale è ancora ostacolato dalla normativa che vincola il sistema al solo bollo da 16 euro, l'UIBM sta insistendo per una modifica del sistema che consenta importi diversi dell'imposta di bollo. Si è insistito per una rapida definizione delle possibilità di annotazioni per più variazioni e delle trascrizioni per più passaggi.

•    Deposito on-line dei marchi internazionali 

Il sistema informatico proposto dalla WIPO per quanto assai completo e vantaggioso, per gli utenti e per l'UIBM, necessita di modifiche e di una interfaccia che implementi i vincoli normativi nazionali (es. pagamento imposta di bollo) le modifiche necessarie sono state richieste alla WIPO e l'UIBM ha assicurato che consulterà l'Ordine per una verifica finale prima della sua implementazione.

•    Esame brevetti - sessione 2018 

Si è discussa la necessità di un incontro a breve con i commissari del prossimo esame brevetti per la definizione dei temi d'esame e delle modalità di svolgimento dello stesso.

•    Ottenimento crediti 

Si sono chiarite le condizioni necessarie e le esigenze dell'Ordine per una congrua e corretta assegnazione dei crediti agli eventi richiesti di riconoscimento.

    Prestatori di servizi occasionali e Prestatori di servizi in regime di stabilimento

Per i Prestatori occasionali si è chiarita l'impossibilità dettata dalla norma di prevedere qualsiasi forma di tasse o diritti di iscrizione all'apposita sezione dell'Albo e si è in attesa delle prime richieste di riconoscimento e della relativa necessaria documentazione per poter verificare le relative procedure di valutazione delle stesse. Per i Prestatori in regime di stabilimento l'UIBM sta valutando l'opportunità di predisporre un decreto direttoriale unico e generale per la definizione dell'esame attitudinale e dei suoi contenuti, oppure la possibilità di definire, per ciascun richiedente, forma e contenuto dell'esame attitudinale in ragione della diversa preparazione specifica garantita dalle modalità di esercizio della professione nel paese d'origine.

•    Ricorso contro i provvedimenti del Consiglio di disciplina dell'Ordine 

Come richiesto nel corso dell'Assemblea dell'Ordine 2018, in assenza di una chiara disposizione normativa, si è richiesto all'UIBM di verificare quale sia l'organo competente a conoscere degli eventuali ricorsi od appelli contro i provvedimenti del Consiglio di disciplina dell'Ordine stante l'incerta competenza, anche in relazione a passate decisioni, della Commissione dei Ricorsi.
 
 

Torna